Liposcultura per rimodellare i profili corporei


liposuzione liposcultura milano como

La #liposcultura assieme alla #liposuzione rientra nella categoria delle tecniche chirurgiche di rimodellamento corporeo.

È un intervento che permette di modificare di alcune zone del corpo tramite il prelievo di cellule adipose. Ad oggi sono disponibili diversi tipi di tecniche liposcultoree, alcune meno invasive di quella chirurgiche, che prevedono l’utilizzo di laser e macchinari di ultima generazione. Il vantaggio della liposcultura è la possibilità di modificare il proprio corpo senza ricorrere all’inserimento di sostegni, protesi o corpi estranei, regalando così al paziente un risultato naturale molto soddisfacente.

Che differenza c’è tra liposuzione e liposcultura?

Benché i due termini siano sinonimi viene ormai comunemente accettato che la liposuzione sia un intervento di pura aspirazione eseguito su soggetti sovrappeso od obesi per aiutarli a ridurre il pannicolo adiposo in preparazione a successivi interventi. Gli aspirati sono molto elevati e possono arrivare anche a 10l di grasso. La liposcultura invece si concentra su aree ridotte, in soggetti normopeso con piccoli accumuli di grasso, per donare una silhouette più snella e longilinea. Inoltre utilizza cannule micro traumatiche che aspirano piccole quantità di grasso per ottenere il miglior risultato estetico possibile.

La liposcultura è particolarmente indicata per coloro che desiderano rimodellare il proprio profilo, attraverso una ridefinizione e ridistribuzione dei volumi. Il nostro corpo a volte presenta degli accumuli adiposi che sono difficilmente eliminabili con l’esercizio fisico o con regimi alimentari ipocalorici, per poterli eliminare è necessario un intervento chirurgico.


La liposcultura non rappresenta un’alternativa per combattere l’obesità, è da considerarsi piuttosto un metodo utile a rimodellare il proprio profilo corporeo eliminando i cuscinetti di grasso localizzati in alcune parti del corpo come glutei, cosce, caviglie e ginocchia. Il soggetto ideale è quindi un soggetto che gode di buona salute, normopeso con accumuli di adipe localizzati, e con un buon tono e un alto grado di elasticità della pelle.


Soggetti in una situazione di leggero sovrappeso possono sottoporsi all’intervento, sebbene i risultati che potranno essere ottenuti saranno sicuramente meno validi e dipenderanno in gran parte dall’elasticità della pelle. Dato l’importante ruolo svolto dal tessuto epidermico in questo tipo di trattamento è importante ricordare che l’età può costituire un limite al raggiungimento di risultati ottimali. Nelle persone più anziane la perdita dell’elasticità naturale della pelle potrebbe compromettere l’esito dell’operazione.

Visita per l'intervento

La prima visita è sicuramente il momento più indicato per avere delle risposte dal tuo chirurgo, non esitare ad esporre tutti i tuoi dubbi e le tue domande prima di sottoporti a un intervento, instaurare un rapporto di fiducia e sincerità con il proprio chirurgo è molto importante.


La liposcultura è un intervento personalizzato, è necessario quindi un’attenta analisi del paziente per ascoltare le richieste e concordare insieme le zone del corpo da trattare.

Un’accurata anamnesi del soggetto è necessaria prima di effettuare la chirurgia, è necessario escludere problemi di coagulazione del sangue, pressione o di cicatrizzazione. A tal fine, il medico, prescrive delle analisi del sangue specifiche e una radiografia toracica, in particolare nel caso di soggetti fumatori.

A questo punto prima di fissare una data per l’intervento, il chirurgo darà al paziente delle indicazioni su come prepararsi all’intervento, se sia necessario seguire una dieta particolare o sospendere l’assunzione di alcuni farmaci.




Tecnica chirurgica

All’inizio dell’intervento il chirurgo inietta nelle zone interessate una dose di soluzione di Klein. Questa miscela contiene anestetico, epinefrina, un farmaco ad azione vasocostrittrice che riduce la perdita di sangue, e soluzione salina che favorisce lo scioglimento dei grassi.

A questo punto è necessario attendere dai 10 ai 15 minuti perchè l’anestesia faccia effetto e subito dopo comincia la fase di aspirazione, vengono effettuati dei tagli dove si inseriscono cannule di 1,5 - 2,5 mm di diametro collegate a una pompa o a una siringa.

Il chirurgo esegue numerosi tunnel a ventaglio incrociati, che permettono che il grasso venga prelevato in maniera uniforme riducendo così i rischi di deformità e di residui irregolari.


Il decorso post operatorio di una liposcultura è facilitato dalla possibilità di realizzare l’intervento in anestesia locale. La seduta varia a seconda della quantità di grasso da prelevare e può variare dai 30 minuti alle 3 ore.

Al termine dell’intervento, il paziente, dovrà indossare per 3-4 settimane un mezzo di contenzione, guaine, collant, gommapiuma adesiva, a seconda della prescrizione del medico. L’azione compressiva faciliterà l’assestamento del grasso aiutando il rimodellamento del corpo.

Nei giorni successivi all’operazione il paziente potrebbe avvertire dei fastidi e un indolenzimento dell’area trattata, nonché perdita di liquidi. Si consiglia un periodo di riposo di 48 ore, mentre l’attività lavorativa potrà essere ripresa nei 4 o 5 giorni successivi.

Risultati

I risultati possono essere apprezzati già nelle prime settimane, una volta ridotto il gonfiore e l’edema in prossimità delle ferite. Come conseguenza del rimodellamento, la pelle delle aree trattate appare più tonica e si riducono gli inestetismi della cellulite e dell’effetto a buccia d’arancia su glutei e cosce.

Le cicatrici sono pressoché invisibili o comunque di entità ridotta, si raccomanda di seguire con costanza le visite mediche di controllo per assicurarsi l’assenza di eventuali complicazioni.

I risultati ottenuti sono definitivi ma necessitano di alcuni accorgimenti per il mantenimento: si consiglia di associare una dieta equilibrata a un’attività fisica costante per evitare la formazione di nuovo tessuto adiposo. La liposcultura è un intervento di rimodellamento del corpo che non sostituisce i benefici di una dieta sana e di una attività fisica costante. A diminuire dopo l’intervento sarà il numero di cellule adipose del soggetto, che fanno parte del suo corredo genetico. Le cellule adipose, così come i neuroni, non sono in grado di riprodursi quindi una volta aspirate non c’è possibilità che si riformino. I nuovi volumi del nostro corpo non cambieranno, è comunque consigliabile mantenere sempre uno stile di vita sano, perchè le cellule rimanenti potrebbero comunque aumentare di volume facendo “ingrassare” il paziente.

Sebbene l’intervento sia di breve durata e i risultati sono apprezzabili fin da subito, sarà necessario attendere almeno 6 mesi per apprezzare il risultato finale completo, per questo motivo la liposcultura non è da considerare un intervento last minute per superare la prova bikini.

tra i vari rischi correlati a questo tipo di intervento:
  • emorragie, da monitorare nelle prime 48 ore.

  • ematomi, sebbene siano pochi i casi questo problema potrebbe essere comune nel trattamento della zona addominale

  • infezioni, di piccola entità in corrispondenza delle incisioni, sono facilmente trattabili con una cura antibiotica

  • necrosi cutanea, un rischio rarissimo relativo alle liposuzioni troppo superficiali

  • edema persistente, si consiglia un linfodrenaggio per risolvere il problema

  • trombosi venosa

  • cicatrici visibili, ipertrofiche o iperpigmentate

  • irregolarità della parte trattata, l’esito in questo caso è in parte relazionato alla qualità dell’elasticità epidermica del paziente.

Risultati


127 visualizzazioni0 commenti